20246027_1606218089441579_3734724024405251701_n

Dalla bozza di un architetto alle tavole di una graphic novel, non c’è soggetto al mondo più disegnato delle città e di chi le abita. Grazie a un disegno spesso è più facile catturare la realtà o l’essenza di molti fatti quotidiani che si sviluppano tanto in una metropoli come in un piccolo quartiere, così Sketch in The City per una sera darà vita a uno sguardo istantaneo e immersivo sul mondo che ci circonda e soprattutto sulle sue differenze.

Per questo un gruppo di disegnatori, provenienti da vari Paesi stranieri,  si è riunito in piazza Emanuele Filiberto dalle 18,30 di Giovedì 20 luglio fino a sera inoltrata per disegnare dal vivo (live sketch), in strada e in mezzo alle persone, aspettando che arrivi la sera e facendosi illuminare singolarmente. Il tema su cui si confrontano, tra carta, matita e pennelli, è quello della società multiculturale e del mix, ispirato dalla vicinanza con Porta Palazzo, che caratterizza i nuovi torinesi insieme alla città di domani.

Testo a cura di Fabrizio Vespa